L’attività dell’igienista aeraulico: complementare al raggiungimento di nuove sinergie in ambito europeo

Alcuni studi mostrano un deterioramento della qualità dell’aria indoor dopo interventi di ristrutturazione e risparmio energetico. Occorre quindi una maggiore sinergia tra gli obiettivi fissati a livello europeo in materia di “edifici a energia quasi zero” e quelli relativi all’IAQ.
A questo riguardo, l’attività dell’igienista aeraulico è assolutamente complementare al raggiungimento di tale scopo. 

Lo studio Indoor air quality in Nearly Zero Energy Buildings, reduction of exposure è stato pubblicato da AIVC (Air infiltration and Ventilation Centre), il centro di informazione dell’Agenzia Internazionale dell’Energia sulla ventilazione efficiente dal punto di vista energetico.

Lascia un commento

Torna su